Working Progress‎ > ‎

Curriculum del dott. Carlo Ceruti


Si è laureato in Medicina e Chirurgia in data 22 luglio 1994 con votazione di 110 su 110 e lode, discutendo una tesi sperimentale dal titolo "La patologia renale nell'iperparatiroidismo primitivo", giudicata dalla Commissione di Laurea degna di stampa.

Ha conseguito a pieni voti l'Abilitazione all'esercizio della Professione di Medico Chirurgo nella prima sessione del 1995; nel 1999 ha conseguito il Diploma di Specializzazione in Urologia con votazione di 70/70 e lode, discutendo una tesi sperimentale sul trattamento del varicocele mediante sclerotizzazione anterograda delle vene spermatiche.

Nell’anno accademico 2003-2004 ha frequentato il Corso di Perfezionamento Universitario in Chirurgia Laparoscopica attivato presso l’Università di Torino, completando la formazione con il tirocinio pratico, sperimentale e in sala operatoria, e con la preparazione e discussione di una tesi sperimentale sull’utilizzo della laparoscopia nel trattamento delle neoplasie renali (come richiesto dalla Associazione Europea di Chirurgia Endoscopica per il riconoscimento del titolo).

Nell’anno accademico 2005/2006 ha frequentato il Master Universitario di II livello in Oncologia Prostatica dell’Universita’ di Torino, e ha conseguito il diploma di Master con il massimo dei voti e la lode discutendo una tesi sperimentale (fatta oggetto di pubblicazione) sulle possibili applicazioni cliniche e sugli aspetti tecnici della ricerca di cellule prostatiche circolanti mediante una metodica originale di RT-Polymerase Chain Reaction quantitativa.

Nell'anno accademico 2010-2011 ha frequentato il Master Universitario di II livello in Andrologia presso l'Università di Torino, conseguendo il diploma di Master con il massimo dei voti e la lode con una tesi sperimentale sulla fisiopatologia della disforia di genere che è stata oggetto di stampa.

Ha frequentato regolarmente corsi di formazione e aggiornamento professionale in Italia e all'estero in materia urologica e andrologica; i corsi frequentati sono stati particolarmente numerosi e focalizzati particolarmente sugli aspetti tecnici chirurgici di endourologia, laparoscopia e robotica; cura un costante aggiornamento professionale anche attraverso la regolare partecipazione a numerosi congressi nazionali e internazionali.


Dal 10 aprile 2000 è Dirigente Medico strutturato, prima presso la Divisione Universitaria di Urologia dell'Azienda Ospedaliera S. Luigi di Orbassano, poi presso la Divisione Universitaria di Urologia 2 dell’Azienda Ospedaliera S.Giovanni Battista di Torino. Ha ricoperto successivamente gli incarichi dirigenziali di responsabilità crescente “attività assistenziale”, “chirurgia laparoscopica”, “day hospital e day surgery”.

Dal 2012 ad oggi è Ricercatore Universitario e Professore Aggregato presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università di Torino, continuando a prestare servizio presso la Clinica Urologica della Città della Salute e della Scienza di Torino.

All'interno dell'organigramma della Divisione svolge dal 2005 funzioni di aiuto corresponsabile, svolgendo attività di organizzazione/programmazione e fungendo da riferimento e da tutor per l'attività clinica e chirurgica, sia di routine che in urgenza.

Negli anni 2004-2012 ha introdotto e implementato presso la UOA Urologia 2 l'utilizzo routinario di numerose metodiche endourologiche e mini invasive, tra cui le procedure endoscopiche e percutanee dell'alta via escretrice, la chirurgia laparoscopica e la chirurgia laparoscopica robot-assistita.


Svolge regolarmente interventi di chirurgia urologica maggiore in elezione e in urgenza. La casistica operatoria annovera una vasta gamma di tipologie di interventi eseguiti come primo operatore, sia in ambito urologico sia in ambito andrologico, a cielo aperto, endoscopici, percutanei, laparoscopici e laparoscopici robot-assistiti.

Risulta particolarmente esperto nella chirurgia laparoscopica robot assistita, che pratica regolarmente dal 2007, nella chirurgia andrologica (interventi di chirurgia protesica e ricostruttiva disfunzione erettile malattia di La Peyronie), nella chirurgia mini invasiva dell'adenoma di prostata (compresi i trattamenti laser, tecnologia che utilizza a partire dal 2008) e nel trattamento endoscopico della calcolosi renale.

Il Dott. Ceruti ha sempre affiancato all’attività di assistenza un’intensa attività scientifica, occupandosi di numerosi ambiti della disciplina urologica, ma con interesse principale per l'andrologia, l'oncologia urologica e la chirurgia urologica mini-invasiva


L'attività scientifica è documentata da:

  • più di 200 pubblicazioni a stampa, tra articoli, capitoli di libri e atti di congressi, comparsi su riviste italiane e internazionali di Urologia e Andrologia

  • stesura di 19 capitoli di libri

  • partecipazione in qualità di relatore a numerosi congressi e riunioni scientifiche nazionali e internazionali

  • partecipazione in qualità di moderatore o provoker a tavole rotonde in numerosi congressi

  • partecipazione in qualità di sperimentatore principale a trial multicentrici

  • partecipazione e dalla coordinazione di board di progetti scientifici a livello nazionale

  • organizzazione di numerosi congressi Nazionali, sia come componente della segreteria scientifica, sia in qualità di responsabile della stesura del programma scientifico

Numerosi contributi presentati a congressi come comunicazioni, poster o video sono stati premiati con riconoscimenti: 10 premi per miglior comunicazione (Golden Communications), 1 Silver Communication, 2 premi per miglior video (Golden Video)

Gli argomenti di ricerca dei quali si è interessato in modo particolare sono:

  • Studi sull'immunopatogenesi dell'Induratio Penis Plastica

  • Ricerca di base sull'isolamento, coltura e caratterizzazione delle cellule muscolari lisce del corpo cavernoso in soggetti normali e in soggetti diabetici

  • Studi sull'attività coagulativa e fibrinolitica del sangue del corpo cavernoso

  • Ricerca clinica sulla disfunzione erettile

  • Definizione, caratterizzazione e diagnosi del Disagio Sessuale

  • Ricerca clinica sulla eiaculazione precoce

  • Chirurgia estetica genitale

  • Chirurgia della malattia di La Peyronie

  • Chirurgia degli incurvamenti penieni

  • Studi clinici su varicocele e infertilità

  • Ricerca di base sulla patogenesi dell'infertilità secretoria ed escretoria

  • Studi clinici sulla microchirurgia nell'infertilità

  • Ricerche sulle modificazioni neurofisiologiche in soggetti affetti da D.G.

  • Ricerche sulla diagnostica del carcinoma prostatico

  • Studi sul trattamento microchirurgico delle lesioni testicolari non palpabili

  • Ricerca mediante real time RT-PCR di cellule circolanti esprimenti PSA

  • Studi sulle alterazioni proteomiche nelle neoplasie renali e vescicali


Nel triennio 2008-2010 ha ricoperto il ruolo di Presidente della Commissione Scientifica della Società Italiana di Andrologia.

Coordinando il gruppo di lavoro della Commissione ha curato personalmente in ogni fase l'ideazione e la stesura del programma scientifico dei tre Congressi Nazionali della Società che si sono tenuti durante il triennio.

Ha altresì curato personalmente l'edizione della raccolta degli abstract del XXV Congresso Nazionale SIA (su supporto informatico - dvd) e del XXVI Congresso Nazionale SIA (pubblicata sul Journal of Andrological Sciences)


Numerosi e con cadenza regolare sono i corsi di aggiornamento e i congressi organizzati in qualità di Direttore Scientifico su argomenti di materia urologica e andrologica; in particolari il Corso Avanzato sulla Disfunzione Erettile, che con l'edizione di quest'anno giunge alla V edizione, registra costantemente un grande interesse tra gli addetti ai lavori del settore raccogliendo ogni anno più di 50 specialisti in Urologia da tutto il nord Italia.


Il dott. Ceruti da diversi anni svolge un’intensa e regolare attività didattica in materia di Urologia e Andrologia nell’ambito di corsi universitari (di laurea, di specializzazione, di master) sia in qualità di titolare di insegnamento sia come incaricato di didattica integrativa e tutoriale. Tiene inoltre frequenti lezioni in occasione di corsi di aggiornamento accreditati ECM rivolti a medici (di medicina generale e specialisti) e farmacisti. Ha altresì tenuto lezioni in occasione di corsi di formazione super-specialistica organizzati in occasione di Congressi.


Dall'anno accademico 2006/2007 è docente del Corso di Urologia presso il Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche dell'Università di Torino, sedi di Asti e di Ivrea. Ha svolto regolarmente fin dall'anno accademico 1996/97 e svolge tuttora attività didattica integrativa per l’insegnamento di Urologia nell’ambito del corso integrato di Malattie Endocrino-metaboliche e Nefro-urologiche.

Dall'anno accademico 2003/2004 ad oggi è stato docente titolare di numerosi insegnamenti presso le Scuole di Specializzazione in Urologia e Chirurgia Generale dell'Università di Torino: Nefrologia Chirurgica, Patologia dell'apparato urinario e genitale maschile, Chirurgia Urologica, Chirurgia endoscopica urologica


E' stato docente del Master in Chirurgia Laparoscopica (direttore prof. M. Morino) tenendo regolarmente lezioni in tema di Chirurgia Urologica Robot Assistita.

E' direttore del Master Universitario di II livello in Andrologia dell'Università di Torino dall'anno accademico 2014/2015.

In precedenza è stato membro della Segreteria Scientifica e del Comitato Scientifico del Master e docente a partire dalla sua fondazione nell'anno accademico 2002/2003. Gli insegnamenti tenuti negli anni sono stati, successivamente, Tecniche Chirurgiche Andrologiche, Fisiologia, fisiopatologia, diagnostica e terapia medica della Malattia di la Peyronie.

Nell’ambito del Master, di cui cura anche l’organizzazione dell’attività didattica, tiene regolarmente lezioni sia frontali in aula sia in sala operatoria su tutta la materia andrologica.


Dall'anno 1996 a tutt'oggi è docente presso la Scuola Superiore di Sessuologia Clinica di Torino (Diretta dai proff. Giorgio Abraham dell'Università di Ginevra e Dario Fontana dell'Università di Torino) ai corsi biennali post-universitari per Consulente in Sessuologia e Sessuologo Clinico, tenendo regolarmente lezioni di Urologia e Andrologia.


E' socio della Società Italiana di Urologia, della European Association of Urology, della Società Italiana di Andrologia, della European Society of Sexual Medicine, della Italian Endourological Society, della Società Urologia Nuova.

E' referente regionale per il Piemonte della Società Italiana di Andrologia ed è stato eletto Coordinatore Macroregionale incoming per Piemonte, Lombardia e Valle d'Aosta.

E' socio fondatore e membro senior del gruppo AGILE-urology.








Comments